Materiale
Informativo
avatar

Alessandro Marzocchi

6 mesi fa

Venerdi 30 agosto 2019 H 19.10

incontro annullato per improvvisa indisposizione del relatore

mercoledi 4 settembre 2019, ore 19,15
Gallia Palace Hotel Punta Ala

a s s o c i a z i o n e
COMUNITA’ DI PUNTA ALA

invita ad un incontro su
Agricoltura, palma da olio, esempio su scala planetaria

seguirà cena a pagamento
prenotazioni al telefono 0564.922022

si prevedono videoregistrazioni con pubblicazione su piattaforme web.
Saranno raccolti fondi per continuare le iniziative di COMUNITA’ di PUNTA ALA ed a favore di Huntington Onlus.

*§* *§* *§*

Ricominciare dopo la guerra è possibile, è il titolo di un articolo su Amicizia missionaria.
La guerra è il peggio del peggio e non solo pensando a Custodia del Creato, ma ricominciare è possibile ed è questo che ha attirato l’attenzione, così leggo dell’impegno di padre Federico Trinchero: formazione e lavoro, affinchè i cittadini del Centrafrica possano comprarsi una casa e prendersi cura di una famiglia, in concreto chi sceglie l’agricoltura, chi l’allevamento, l’orticoltura o le produzioni legate all’olio di palma.
Quest’ultimo, l’olio di palma porta nuovamente all’avv Giuseppe Allocca, dal quale arriva il link ad un intervista Tg2 a padre Trinchero: forse la proporrà nell’incontro che ha accettato di avere con noi, mercoledi 4 settembre, h 19,15 .
Non so se l’olio di palma salverà il mondo, personalmente sogno ancora pane olio e pomodoro, e l’olio era quello del monte Amiata, il pane veniva dal forno del paese, il pomodoro dall’orto sotto casa. Solo il sale veniva da lontano, si vendeva esclusivamente nelle privative del Monopolio sale e tabacchi. A pensarci bene anche il pomodoro veniva da lontano, pochi secoli prima era sconosciuto sul monte Amiata e nel resto dell’Eurasia, da poco era venuto dal Sudamerica.
Anche allora era appena finita una guerra e c’era tanta voglia di ricominciare.
Questa dell’olio di palma è una storia da seguire, racconta molto di più di quel sembra: ha vari legami concreti e nessuno banale con la Custodia del Creato, parole che solo i vescovi avrebbero potuto trovare e che potrebbero sembrare soltanto una bella suggestione pubblicitaria, invece rimandano a sostenibilità come tanti passi di vita quotidiana.
Con l’avv Allocca chiuderemo la nostra stagione principale di eventi, quest’anno l’abbiamo avviata a primavera – benvenuta primavera è un’altra bella invenzione che dobbiamo alle amiche di Vivere Punta Ala con le quali speriamo di collaborare più e meglio -, la chiudiamo a settembre.
Contributo piccolissimo nella quantità ma significativo nella qualità per allungare la stagione dell’ospitalità, a primavera abbiamo avviato un legame con la Giornata della terra, a settembre iniziamo a proporre un legame con Custodia del Creato.

Nessuna risposta inviata