Materiale
Informativo
avatar

Alessandro Marzocchi

6 mesi fa

Sabato 7 settembre 2019 H 12,40

Il G20S 2019 è l'edizione 2019 del tavolo permanente delle 20 più importanti destinazioni balneari italiane; copio il testo del position paper, cioè l’introduzione al tavolo di discussione su Erosione delle coste e qualità delle acque.
*§* *§* *§*

Erosione delle coste e qualità delle acque.
Analisi.
Per affrontare il problema dell’erosione costiera occorre partire da un monitoraggio periodico del litorale e da uno studio approfondito delle dinamiche costiere coinvolte.
È fondamentale inoltre conoscere i piani di gestione attuati nel passato, le tipologie di opere presenti e la loro risposta alla dinamica costiera, così come la vocazione del litorale coinvolto rispetto al contesto economico, sociale e ambientale.
La qualità delle acque dei comuni costieri, e pertanto quella di balneazione, risente notevolmente dell’apporto dei carichi inquinanti e trofici da parte dei corpi idrici che sfociano nel territorio di pertinenza. L’installazione di impianti di depurazione nei comuni costieri è insufficiente per gestire il fenomeno, in quanto il contributo della pressione antropica lungo le aste fluviali a monte della costa è molto influente sulle caratteristiche delle acque alla foce dei fiumi.
Programmazione.
Gli interventi di ripascimento e di protezione delle coste possono essere adottati pur nella consapevolezza che non possono esistere soluzioni con validità temporale infinita. La strategia di miglioramento della qualità delle acque, inoltre, affinché sia efficace, deve essere perseguita da tutti i comuni del bacino scolante dei corpi idrici che sfociano in prossimità delle località costiere.
Strategia.
Per affrontare il problema in maniera efficace a lungo termine è necessario passare da una logica emergenziale, con opere realizzate localmente senza una visione generale della costa e del territorio nel suo insieme, a una strategia di programmazione e progettazione complessiva degli interventi.
Proposte & Temi da affrontare al tavolo.
Quale strategia di programmazione e progettazione complessiva degli interventi?;
Miglioramento della gestione dell’alveo delle bocche di porto;
Miglioramento nella gestione dei reflui di tutto il bacino scolante;
Creazione di sistemi di incentivazione e finanziamento per la separazione delle fognature.

Nessuna risposta inviata