Cronaca incontro del 4 Agosto.

Alessandro Marzocchi

2 anni fa Condividi |

(all’origine pubblicato sabato 11 agosto 2018 H 05:00:00)
Per non togliere attenzione agli altri eventi – i concerti dei giorni scorsi e l’incontro di stasera, sabato 11 – e neppure a questo post, ho scelto di pubblicarlo dopo qualche giorno di attesa.
Pubblicandolo, lo raccomando all’attenzione: l’autore – Fabrizio Felici – ha sintetizzato il lavoro di un gruppo spontaneo nato durante gl’incontri degli ultimi sabati. Lo ritengo documento molto interessante, a grande scala indica cosa fare per rilanciare Punta Ala, ci sarà da completarlo coi molti dettagli necessari; lo completeremo … se Punta Ala vorrà, finora la freddezza ha prevalso sull’entusiasmo.
Ecco le parole di Fabrizio Felici, lo ringrazio per averci regalato la sua competenza non comune quale responsabile di progetto all’ESA, autorità spaziale europea.
*§* *§* *§*
Nonostante Giove Pluvio minacciasse sfracelli e nonostante un altro evento concomitante al Gualdo, l’annunciata quinta riunione di questa stagione indetta da COMUNITA’ ha avuto luogo con un pubblico attento ed interessato, anche se non numeroso come nella precedente.
Dopo il ringraziamento all’Associazione Galleria del Gualdo ed allo YCPA per l’aiuto logistico, abbiamo distribuito i volantini che invitano a prendere contatto con COMUNITA’, con preghiera agli intervenuti di diffusione ulteriore. Alcuni dei presenti hanno anche richiesto la possibilita’ di un recapito fisico di COMUNITA’ almeno fino alla fine di Agosto.
Abbiamo poi annunciato la “Biciclettata” in preparazione per la mattina del 17 Agosto prossimo, rimandando ai dettagli che saranno diffusi nei prossimi giorni.
Sono seguite poi due relazioni di Fabrizio Felici come portavoce del gruppo spontaneo di soci che le aveva elaborate.
Nella prima e’ stata descritta una “lista della spesa” di 23 attivita’ basate in larga misura su quelle piu’ gettonate, gia’ identificate nelle risposte del questionario 2017.
Questa lista intende identificare e prioritizzare le attivita’, in larga parte responsabilita’ del Comune, ritenute necessarie per un miglioramento della vivibilita’ di Punta Ala, durante tutto l’anno, ed in molti casi richieste da oltre un decennio. La prioritizzazione è da esprimere con una voto da 1 a 5 per ciascuna attivita’.
Il pubblico ha apprezzato la lista ed alcuni hanno dato i loro voti al termine della riunione sulle copie cartacee disponibili. COMUNITA’ e’ stata inoltre vivamente invitata a diffondere la lista stessa per via elettronica (Facebook, blog, mailing list).
La seconda relazione e’ stata una presentazione su “ Un futuro per Punta Ala”.
In questa presentazione e’ stata esposta una proposta per un allungamento sostanziale della stagione turistica a Punta Ala rivolgendosi, per questa bassa stagione, ad un tipo diverso di turista, che ha esigenze largamente diverse dai frequentatori odierni di Punta Ala (permanenze corte, prezzi piu’ bassi, una serie di offerte di svago, oggi non piu’ disponibili, mobilita’ pubblica in Punta Ala).
Cio’ richiederebbe un sostanziale aumento della disponibilita’ di alloggi a costo adeguato, che potrebbe venire da un uso coordinato di case private, magari attualmente in vendita, da parte di un’entita’ di gestione.
Infine, la relazione propone la creazione di un fondo annuale da parte dei proprietari per finanziare attivita’ tese al miglioramento della situazione di Punta Ala.
Anche questa seconda relazione e’ stata accolta molto positivamente dai presenti, che hanno invitato COMUNITA’ a pubblicarla e a diffonderla.
Fra gli interventi piu’ interessanti cito quello di Sandra Nardi (per il quale rinvio alla email da lei inviata) sulla pericolosita’ dell’entrata a Punta Ala e quello di Carla Mormino che ha auspicato una promozione turistica di Castiglione che includa anche Punta Ala, come proposta di vacanza alternativa e non concorrenziale con quella del Capoluogo.
Una giornalista, con casa a Punta Ala, ha dichiarato di essere interessata alle nostre attivita’ e che potremmo muovere i media per fare pressione – senza polemiche e liti – sul Comune. Ci ha inoltre prospettato la possibilita’ di una copertura mediatica per la Biciclettata.
L’ultimo intervento e’ stato ancora di Carla Felici che, con riferimento ai comportamenti incivili (di cui di nuovo molte lamentele in sala), ha lanciato la proposta di “tappezzare letteralmente” Punta Ala di cartelli educativi, a nome di COMUNITA’, da apporre in tutti i luoghi dove sia segnalato il comportamento scorretto di qualcuno: cittadino, ente, fornitore di servizi… Ha detto di sognare Punta Ala come una piccola enclave italo-olandese (o italo-svizzera), in cui tutti si conoscano fra di loro, possano facilmente contattarsi per segnalare comportamenti scorretti e sospetti e condividano valori quali il rispetto dell’ambiente e la buona educazione. La proposta e’ stata accolta con un applauso. Carla F. vi dara’ seguito con un commento sul Blog per spiegarne in dettaglio come poterla concretizzare.
Fabrizio Felici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.