Cosa chiede Punta Ala?

Bene, i candidati si sono presentati: Punta Ala cosa chiede loro?
Richieste pubbliche e possibili, con tutti i requisiti per essere considerate rappresentative.
Pubblicamente e fi-nal-men-te, grazie !!! Giannotti ci ha informato che Punta Ala versa al Comune imu per 5.500.000 su 12.000.000 complessivi: circa il 46% del gettito imu pur contando soltanto l’8% circa della popolazione residente.
Punta Ala ha pochi giorni di tempo per elaborare le proprie richieste e presentarle ai candidati, ovviamente non per pretendere di imporle ma per un dialogo reciprocamente rispettoso.
Con questo spirito invito le associazioni più rappresentative ad unirsi per organizzare insieme gruppi, tavoli di lavoro: non conta il nome, conta farli, aperti a tutti ma non anonimi, si deve sapere che chi partecipa ha interesse a Punta Ala: il voto è segreto ma il dibattito deve essere pubblico per essere rappresentativo.
Si voterà il 3 ottobre, i tempi sono molto stretti, direi che entro il 10 settembre il documento va consegnato ai candidati.

1 pensiero su “Cosa chiede Punta Ala?

  1. Ottima iniziativa. Se dovesse essere utile un aiuto, pur non essendo residente, sono a disposuzione. Cordialmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *