Archivi tag: partecipazione-aperta

Le elezioni si avvicinano.

Per chiarezza premetto di essere convinto che un comune come Castiglione della Pescaia non è soltanto dei residenti che votano: una parte importante del suo benessere viene da vari soggetti che non sono residenti e non votano. Non è difficile individuarli.
Proprietari di immobili, gestori di attività, i turisti in generale portano soldi all’economia locale ed alle casse comunali ed hanno il sacrosanto diritto di essere ascoltati, non soltanto negl’incontri che stanno diventando meno episodici.
Ma non basta, perchè queste persone hanno il sacrosanto diritto di essere coinvolti in scelte fondamentali che li riguardano come ospiti frequentatori ma anche come contribuenti paganti.
Ho rotto l’anima con questa richiesta, vedremo se la semina darà frutti, chi ha lo sguardo attento vede lo stesso terreno della crisi della rappresentatività democratica.
Mentre si avvicinano le elezioni locali ripeto queste convinzioni ed a COMUNITA’ di PUNTA ALA rinnovo l’invito di organizzare incontri coi candidati per dar voce a Punta Ala, videoregistrando gl’incontri, pubblicando le registrazioni ed aprendo spazi di dialogo pubblico.
– – –
Le domande per i candidati vengono da sole:
1.1 – Quale attenzione a chi è proprietario di immobili nel territorio comunale, senza essere residente e di conseguenza senza voto nelle elezioni locali?
1.2 – Quale attenzione a chi gestisce attività nel territorio comunale, senza essere residente e di conseguenza senza voto nelle elezioni locali?
1.3 – Quale attenzione al turista che sceglie il territorio comunale, senza essere residente e di conseguenza senza voto nelle elezioni locali?
2 – Quali modi, mezzi, occasioni per tener conto delle richieste di chi comunque contribuisce alle entrate comunali? Saranno praticati modi, mezzi, occasioni permanenti di ascolto e dialogo, saranno praticate consultazioni senza affidarsi soltanto alla disponibilità personale?
3 – Le persone di cui sopra, che comunque contribuiscono al benessere sociale ed economico del Comune e dei suoi residenti, avranno voce nelle scelte che le interessano?

Suggerimenti per SP 61.

All’assemblea del 29 maggio il presidente Francesco Verrienti ha informato su SP 61:
1- chiusura del fosso lato mare con conseguente ampliamento della larghezza,
2- riasfaltatura,
3- doppia striscia continua,
4- auspicio di più controlli.
Senza diminuire la larghezza, i due fossi furono scavati per evitare il parcheggio selvaggio ai lati che restringeva la larghezza utile; oggi ci sono i parcheggi in pineta, sul lato sx andando verso Punta Ala ed è bene facilitare entrata ed uscita che spesso creano pericoli, inoltre non è mai facile ottenere il rispetto delle regole.
La sicurezza non dipende soltanto dalle caratteristiche della strada, incidenti disastrosi avvengono anche sulle autostrade, dipende anche dal fattore umano – regole adeguate, come si guida -.
Una strada più larga invoglia ad andare più veloci, ma SP 61 è oggettivamente stretta per cui ben venga un ampliamento.
Doppia striscia continua: in stagione e fuori stagione, il 14 agosto in pieno sole ed il 15 dicembre con traffico ridottissimo?
Più controlli: è indispensabile migliorarli e per questo non conosco niente di meglio della videosorveglianza, costa poco e funziona tutto l’anno.
Regole: quelle che vanno bene in alta stagione vanno bene anche in bassa stagione? La provincia pensi a regole flessibili, differenti in alta e bassa stagione, pensi a videosorveglianza per favorire il rispetto delle regole, senza queste due attenzioni continueranno problemi e proteste.
Fa bene la provincia ad ipotizzare condivisione di strategie progettuali, fa bene a proporsi di raccordare ed armonizzare la progettazione con la ciclovia.
Attenzione non ultima: ambiente, Punta Ala lo offre, il progetto lo rispetti.
Se i tempi lo consentono, già durante la stagione che sta per iniziare si possono fare sondaggi per capire bisogni e desideri degli utenti e nei mesi successivi confrontare le opinioni con quelle degli utenti di bassa stagione. Per costi e metodo questi sondaggi sono alla portata di COMUNITA’ di PUNTA ALA che può progettarli e realizzarli in collaborazione con provincia e comune.

Punta Ala parteciperà alle elezioni comunali?

Il regolamento di partecipazione dà voce non soltanto ai residenti ma anche a chi ha un rapporto continuativo con il territorio comunale per ragioni di studio, lavoro o domicilio (tradotto da Milano a Punta Ala Pescaia: voce a titolari di attività a Punta Ala? – voce a proprietari d’immobili in Punta Ala? – voce a turisti che soggiornano a Punta Ala portando lavoro e benessere?) : il Comune di Milano propone una revisione significativa del regolamente di partecipazione dopo l’esperienza di quello adottato da tempo.
Sabato prossimo 23 gennaio, dalle 16 alle 18, incontro on line con l’assessore alla partecipazione del Comune di Milano, Lorenzo Lipparini: webtvradio del Comune al link https://youtu.be/odjat5ov0r8 .
Informazioni più dettagliate qui.
Fra pochi mesi si voterà per rinnovare Sindaco e Consiglio comunale, a Milano ma anche a Castiglione della Pescaia: Punta Ala porterà le sue richieste in campagna elettorale in modo adulto?
A Presidente e direttivo di Comunità il compito di organizzare incontri per dar voce alla frazione.
Qui un confronto fra testo del vigente regolamento di partecipazione milanese e quello proposto ai cittadini.

G20S … durante l’epidemia (ma non è colpa di nessuno).

10:54:43 AM mercoledi 22 aprile 2020

Ricordate?
G20S (G20 Spiagge) a Castiglione, ultimi giorni dell’estate 2019, abbiamo dedicato vari post dal 7 al 15 settembre scorsi ed oggi arriva il rapporto finale.

Trovate il documento qui
Sindaco ed assessora fanno bene a seguire l’argomento, il calo degl’incassi da turismo è uno dei punti dolenti – forse “IL” punto dolente dei comuni balneari, si veda il filmato postato su FB.
E’ positiva la nuova attenzione che negli ultimi anni il Comune dedica al turismo, ma il dopo Covid fa ripartire tutti da zero: possiamo perdere posizioni come guadagnarle, per questo va intensificata – ma anche innovata – la collaborazione pubblico privato, fra capoluogo e Punta Ala, fra tutte le componenti di Punta Ala, nessuna esclusa.
Cominciando dall’uso costante dei videocollegamenti per tutti gl’incontri, e dalla loro gestione efficiente anche nel prima e dopo incontro.